Hashtag da ufficio

La pratica degli hashtag ci ha ormai abituato ad etichettare due momenti in particolare della settimana: il #lunedì e il #venerdì. Se il secondo viene accolto da tutti con grandissimo entusiasmo, perché segna l’inizio del weekend e il termine della settimana lavorativa, il primo, invece, viene vissuto come una condanna o una punizione, perché, contrariamente al secondo, segna proprio l’inizio della settimana in ufficio e la fine del weekend. Basta questo per fare del lunedì il giorno peggiore della settimana. Ma è davvero così? Uno studio ha dimostrato che è falso: il giorno peggiore della settimana è il martedì.

Dal Blue Monday al martedì nero

Il lunedì non è poi così male: molti dipendenti, infatti, lo vivono come un residuo del weekend, un momento in cui condividere le attività del tempo libero con i colleghi, in cui si pensa ancora poco alla mole di lavoro che ci sarà da affrontare, preferendo ad essa le mail personali o lo scroll su Facebook. Il martedì, invece, è un’altra storia: ci si lamenta per la quantità di lavoro arretrato da smaltire (il 25% degli intervistati), si litiga con il capo (12%) o con i colleghi (9%). Insomma: martedì bisogna rigar dritto e non sempre è facile, o piacevole.

La ricerca

I soggetti intervistati fanno parte di un campione di 22 mila dipendenti inglesi che hanno accettato di sottoporsi al test della London School of Economics. L’istituto ha mandato loro due sms nel corso delle giornate lavorative per sondarne umore e attività. Il 53% dei partecipanti ha indicato il martedì come giorno peggiore in ufficio. Dalle risposte, inoltre, emerge che il momento peggiore del giorno peggiore si potrebbe collocare intorno alle 11:45, momento in cui molti dipendenti realizzano che dovranno sacrificare la propria pausa per sopperire alla pigrizia del lunedì.

Una pausa a prova di test

Saltare la pausa non può che peggiorare le cose! Si sa, le pause rendono il mondo migliore, specialmente se le passate in compagnia di Giordanino. Con i nostri distributori automatici ogni giorno trascorso in ufficio diventa il giorno più bello della settimana, compreso il martedì. Perché? Noi di Giordanino siamo distributori di felicità: offriamo alle aziende, agli uffici e alle scuole un servizio unico ed esclusivo che vi garantisce la pausa migliore in uno spazio confortevole e progettato su misura per le vostre esigenze. Creiamo un luogo dove ritrovare le energie, ma ricordatevi di guardare l’orologio!

Ci bastano pochi minuti per trasformare anche la più brutta delle giornate: scriveteci!