I distributori automatici fanno ormai parte della nostra quotidianità: in stazione o in ufficio, in azienda o a scuola, tutti ne facciamo un ampio utilizzo. È quello che ci racconta CONFIDA (Associazione Italiana Distributori Italiani): stando al suo report, infatti, solo in Italia i distributori automatici attualmente in attività sarebbero 2.405.000 (un distributore ogni 25.000 abitanti) per un fatturato annuo che si aggira intorno ai 2,5 miliardi di euro. Gran parte di questo fatturato da capogiro viene dalle erogazioni di caffè (in Italia se ne bevono circa 6 milioni al giorno), seguite a ruota dalle altre bevande calde, dalle bibite, dagli snack e dai gelati. Insomma: grandi classici del self-service! Ma in Italia, si sa, siamo affezionati alle tradizioni, anche quando si tratta di distributori. Ma è così anche nel resto del mondo? Abbiamo scovato i distributori più pazzi del pianeta che rivoluzioneranno completamente la vostra idea del vending!

Il distributore di lingotti

Avete letto bene: lingotti, in oro da 24 carati. Questi distributori sono nati negli Emirati Arabi e si sono poi diffusi in altri paesi. Ne trovate 2 anche in Italia, uno nell’aeroporto di Linate (Milano) e uno nell’aeroporto Orio al Serio (Bergamo). Le macchinette in questione erogano piccoli lingotti formato viaggio da 1,5 o 10 grammi di peso. Inutile ricordare che queste macchinette non accettano contanti, ma solo carte di credito.

Il distributore di granchi

La Shanghai Hairy Crabs ha fatto della freschezza dei propri prodotti una vera e propria missione: nei suoi distributori di crostacei, presenti in molti paesi della Cina, i granchi sono ancora vivi! La temperatura interna dei distributori (5°), infatti, permette di mantenere i granchi in uno stato di torpore perenne. Certo, non tutti i granchi ce la fanno. Ma l’azienda ha pensato anche a questo: nel caso in cui il vostro acquisto si rivelasse deceduto, verrete rimborsati con ben 3 granchi vivi.

Il distributore di vermi

Dopo i granchi, i vermi. A offrirvene una buona dose è il Live Bait, un distributore di esche che ha fatto la sua comparsa nei pressi di molti fiumi e di molti laghi americani. Una vera manna per i pescatori che con una manciata di monete possono ottenere tutte le esche di cui hanno bisogno.

Il distributore di corrente

Un’idea tanto banale quanto geniale! Quante volte vi è capitato di restare con la batteria a terra e di non poter utilizzare il telefono per una chiamata d’emergenza? Niente panico, almeno se nei paraggi c’è un distributore di corrente. Il funzionamento è semplice: si inseriscono le monete e si sceglie il caricatore più adatto tra i tanti che sono installati sulla facciata del distributore. Questo distributore può davvero salvarvi la vita, ma il prezzo da pagare è decisamente alto: una carica di 30 minuti vi costa intorno ai 2€.

Il distributore di cravatte

Il distributore sartoriale. Se siete di corsa, se non avete una cravatta, se non avete idea di come completare il vostro outfit prima di un meeting o di una riunione, avere qualche moneta in tasca potrebbe risolvere i vostri problemi. Ci pensa il distributore di cravatte a reinventarvi il look. La vera questione sarà trovare una risposta plausibile quando qualcuno vi chiederà chi vi ha consigliato quella splendida cravatta!

Il distributore di pasti caldi

Snack e merendine non sono proprio il vostro ideale di spuntino? Dovreste vivere in Giappone, dove i distributori erogano pasti caldi. Il segreto di queste vending machine? All’interno del distributore ci sono diverse pietanze surgelate che al momento dell’acquisto finiscono dritte nel microonde. Et voilà, il pranzo è servito.

Il distributore di “ballerine”

Non allarmatevi. Nessuno ha inscatolato il corpo di ballo della London Royal Opera House, non ancora. Il distributore di cui stiamo parlando eroga scarpe. L’azienda inglese Rollasole ha messo in circolazione distributori in cui le ballerine vengono erogate arrotolate e confezionate in speciali cilindri porta scarpa. Il costo delle scarpe rollate si aggira intorno ai 25€

Il distributore a SMS

Selezionare una Coca Cola al distributore e pagarla con un SMS: potete farlo a Sydney, in Australia. La cosa divertente? Il sistema funziona ovunque, quindi, in teoria, a pagarvi la bibita potrebbe essere un vostro amico dall’altra parte del mondo! Raccomandato, specialmente quando siete a corto di moneta.

Il distributore commesso

Tutti, almeno una volta nella vita, ci siamo lamentati dell’invadenza di un commesso particolarmente insistente. Macy’s, catena americana, ha risolto il problema in questo modo: ha sostituito i commessi con dei distributori, almeno nel reparto tecnologia. Vi serve uno smartphone? Un Tablet o delle cuffiette? Rivolgetevi al distributore, sicuramente sarà meno invadente di un commesso in carne e ossa!

Il distributore di libri

Ormai sono molto diffusi anche in Italia: li trovate specialmente nelle stazioni o nella metro. Questi distributori di solito contengono le ultime uscite editoriali e offrono un ottimo servizio a chi si sposta spesso e cerca qualcosa da leggere all’ultimo minuto prima di un viaggio.

Distributori di felicità

Non abbiamo i lingotti, e nemmeno i granchi. Per fortuna nemmeno i vermi. Nei distributori Giordanino trovate però tanta felicità: vi offriamo sempre il miglior caffè, buono come al bar, e i prodotti più buoni per la pausa che vi farà impazzire! Perché Giordanino vi rende pazzi della pausa in ufficio, senza far impazzire i distributori!

 

Volete scoprire come? Scriveteci.